Il Rosso del radicamento, della tua forza interiore, quella forza che ti rende capace di mettere radici ben salde nel terreno della tua vita.

Il Rosso della Madre Terra che ti alimenta e ti sostiene senza nulla chiedere in cambio, che rende possibile la vita di ogni essere vivente e racchiude tutto in sé, dal fuoco dei vulcani all’acqua degli oceani.

Il Rosso della tua madre biologica, che ti ha permesso di venire al mondo e che ti ha tenuto/a nel grembo amorevolmente per 9 mesi, e che è sinonimo di nutrimento, di accudimento e di protezione.

Il Rosso della tua terra natale, della tua nazione o città in cui sei nato/a. Qualunque essa sia e ovunque tu ora risieda, essa sarà sempre dentro di te: con le sue note, i suoi profumi, i suoi colori, il suo “Genius Loci”.

Il Rosso del tuo sangue, delle tue ossa, della tua radice. La tua capacità di muoverti e di possedere l’energia necessaria per “esistere” risiede nel tuo primo Chakra.

Il Muladhara ti esorta ad affermare a alta voce a te stesso/a che tu esisti, tu esisti per il semplice fatto di essere nato/a.
Hai diritto all’esistenza in quanto abitante di questo pianta.

Non dimenticare quindi l’affermazione del Chakra della Radice: IO SONO.
Ripetila ad alta voce mentre immagini una sfera rossa che si posiziona sul tuo inguine ed altre due sui tuoi piedi.

IO SONO!

– Samya Ilaria di Donato –
– La scrittrice dei Colori –