Il colore Fulvo ci dona la capacità di poterci connettere con il nostro leone interiore, quell’animale di potere, di regalità e di forza che è necessario ogni tanto far uscire fuori alla luce.

Quando sei stretto/a in un angolo dalla vita e ti senti davvero piccolo/a e indifeso/a, sappi che dentro di te ci sono delle forze e delle risorse che nemmeno immagini. In quei momenti, prima di rivolgerti all’esterno con la mano tesa per chiedere aiuto, osserva cosa si muove dentro di te. Chiedere aiuto, intendiamoci, è un meraviglioso atto di umiltà e di fiducia nel prossimo, ma in certi momenti è più importante osservarci prima interiormente. Dentro di te, a volte, c’è un uragano, un tornado che flagella la tua terra e i tuoi giardini interiori; c’è, in certi periodi, una pioggia battente e fitta che non ti fa più vedere la luce del sole. Ma ora ti esortiamo a guardare più in profondità: lo vedi dall’alto, lì in fondo, quell’animale fiero che cammina nonostante le intemperie e che non teme avversità né avversari? Ha un passo regale e non abbassa mai la testa. Lo puoi riconoscere grazie alla sua bellissima criniera fulva ed al suo sguardo profondo e non vacillante. Che tu sia uomo o donna, quello che vedi è il tuo leone interiore. È il tuo animale di potere. Ed anche se in qualche viaggio sciamanico nel “mondo di sotto” hai visto altre creature della fauna a te più prossime, sappi che tutti abbiamo in noi quell’essenza di forza, di potere e di fierezza che ci fa risollevare anche quando siamo a terra ed a pezzi. È l’essenza del leone che ci fa brillare come il sole, perché questo felino è simbolo di ponza e di solarità che sgorga dal nostro profondo.

Tante civiltà e tanti esseri umani hanno scelto il leone come animale simbolo e di potere. Meraviglioso è il leone alato di San Marco a Venezia, che ci conduce all’interno del “mistero” della sua forza mista alla visione trascendente ed alata della realtà. Il potere delle parole di Cristo, attraverso l’infaticabile azione dell’evangelista Marco che riesce a volare trascendendo persino se stesso. Quel leone, il leone come simbolo, è un connubio perfetto di conoscenza e di potenza, di fierezza e di protezione, di impavido sguardo rivolto alla vita ma anche di tenera comprensione e compensazione delle umane debolezze. Il leone non va mai oltre le sue necessità, non sbrana e non divora per gioco, non odia e non porta rancore. È perfettamente conscio della sua forza e la utilizza quando ciò necessita. Ma, certamente, devi guardarti bene dal provocarlo, perché in lui non c’è codardia, né viltà, né paura; ma soltanto connessione al momento presente e alla forza del padre sole e della madre terra. Il tuo leone interiore annusa l’aria e sente se è giunto il momento di prendere a correre nella savana o se è ancora tempo di restare immobile nella radura. Ma quando comincia a correre, o simbolicamente a volare, non c’è nulla che possa fermarlo o intimorirlo.

Risveglia il tuo leone interiore, qualunque sia la tua visione del mondo, della vita e della realtà. In quell’atto di coraggioso ritrovamento di te stesso/a c’è un’immensa forza che ti consentirà di tornare a brillare e ad essere il sovrano, la regina, del tuo regno. Nulla, nell’azione feroce e velocissima del leone, è frutto della reazione o della rabbia: ogni suo passo, ogni suo morso, ogni suo graffio è ponderato e calibrato alla situazione. Sii consapevole di questa meravigliosa forza interiore che ti dimora nel petto e nei chakra più densi, fino a quello del cuore. Nel tuo Muladhara ci sono i muscoli del possente felino, nel tuo Svadhisthana ci sono le sue ragioni e le sue pulsioni più profonde, nel tuo Manipura c’è la sua regalità ed il suo potere personale, nel tuo Anahata c’è la sua lealtà e la sua gioia di vivere.

Fulvo (dal lat. Fulvus). Del colore biondo rossiccio proprio della criniera del leone; si dice soprattutto dei capelli e della barba, o del pelame di alcuni animali. (fonte: Vocabolario Treccani)

Nel colore Fulvo del tuo leone interiore accedi, dunque, a quella immensa forza che dimora da sempre dentro di te. È un mare apparentemente quieto nel quale calare la tua imbarcazione e navigare sicuro/a sino alla meta. Le onde di quell’oceano di forza e di potere diverranno immense o si ritrarranno a seconda della necessità. Non temere questa tua forza, ma fluisci con essa e sii pienamente consapevole di essa.