I colori della serenità con il prossimo

Lascia andare il bisogno di cambiare gli altri

(alabastro, albicocca, vaniglia, rosa di afrodite)

 

Tutti abbiamo relazioni sociali con il prossimo e tutti abbiamo spesso problemi in relazione allo stesso. Il prossimo non è facile da gestire, perché spesso ci mostra ciò che non vogliamo vedere, ovvero ci dice ciò che non vorremmo mai sentire. Allora come fare quando c’è un prossimo che ci mette in difficoltà? Semplice: dobbiamo lasciar andare. Evitare il conflitto è l’atteggiamento migliore, perché dobbiamo cercare la serenità, che ci guiderà verso la migliore soluzione.

Ci sono dei colori che possono aiutarci a trovare le soluzioni, ovvero che ci ispirano per lasciar andare il bisogno che sentiamo di cambiare gli altri. Quando vogliamo fare ciò significa che ci sentiamo dalla parte del giusto e condanniamo gli altri come “peccatori” deviati; ma le cose potrebbero non essere così. È per questo che sarebbe meglio usare i colori per riflettere un po’ di più. I colori che possono aiutarci sono: alabastro, albicocca, vaniglia, rosa di Afrodite.

L’alabastro è il nome attribuito ad una roccia naturale biancastra (o giallo-bruno). Questo colore ci parla della serenità, sempre necessaria in ogni relazione personale. Questo colore ci dice di stare in pace con noi stessi, per poter poi vivere in pace anche con gli altri. La persona serena trasmette la sua serenità anche agli altri, perciò sarebbe bene ricorrere al colore alabastro per giungere a tale serenità. Ricordiamoci che la cosiddetta felicità spesso sembra una menzogna, mentre la serenità ha il potere di superare la condizione illusoria che definiamo “felicità”.

Il color albicocca è quello dell’omonimo frutto. Questo colore è collegato alla metafora del nocciolo duro, quindi rimanda al concetto di ammorbidirsi verso l’esterno rimanendo solidi e centrati dentro di sé. Il color albicocca ci dice pertanto di rimanere centrati per poterci rapportare al meglio con il prossimo, così da affrontare qualsiasi discussione con la massima presenza mentale e centratura. La meditazione con il color albicocca può aiutarci tanto a raggiungere tale obiettivo. Questo colore simboleggia altresì la capacità di comprendere e rispettare i propri valori; solo in questo modo potremo comprendere e rispettare i valori degli altri.

Il color vaniglia deriva dalla omonima pianta tropicale delle orchidacee. Trattasi di una pianta rampicante, che simboleggia la nostra capacità di arrampicarci sugli specchi quando siamo in difficoltà. In realtà se meditiamo con attenzione su questo colore non avremo bisogno di arrampicarci sugli specchi, perché potremo affrontare a testa alta ogni domanda e critica. Purtroppo non sempre abbiamo questa facoltà, perciò dobbiamo rimanere sempre centrati – con il supporto del color albicocca. Il color vaniglia ci parla anche di dolcezza, perché esiste lo zucchero vanigliato. Questo significa che possiamo sempre ricorrere a parole dolci, che non guastano mai.

Il color rosa di Afrodite ci parla infine di amore, sempre necessario per qualsiasi rapporto umano. L’amore e il rispetto sono le qualità poste alla base di qualsiasi rapporto umano. Non possono mancare se vogliamo che la relazione con il prossimo sia genuina e sana. Questo colore porta il nome di Afrodite, dea della bellezza e dell’amore. Ecco che questo rosa ci parla di un atteggiamento romantico, e il romanticismo è tanto apprezzato dalle anime sensibili. Possiamo addirittura affermare che il rosa di Afrodite rappresenta tutte le cose per cui continuiamo a vivere: amore, bellezza, romanticismo… poesia.

In conclusione questi colori considerati ci aiuteranno a non sopraffare il prossimo quando ci relazioniamo con lui. Ricordiamoci di mantenere diverse qualità rappresentate dai vari colori, ossia: serenità, centratura, dolcezza, amore.

 

Vuoi avere maggiori informazioni sui corsi del colore

 per fare una consulenza sui tuoi colori con Samya

per seguire un corso di formazione sui colori nella nostra Scuola del Colore 

Seguimi sulla pagina Facebook 

e sulla pagina instagram