Color Salvia

Un colore per crescere: salvia è il colore della pulizia, che
consente di pulire e riqualificare in luce.

LUCI OMBRE
purificazione corruzione

 

La salvia comune è una piccola pianta erbacea aromatica, caratterizzata da fiori delicati e labiati. Il suo nome deriva dal latino salvus, ossia sano, perché in antichità si riteneva che la pianta avesse proprietà medicinali. L’altezza della pianta varia dai 20 ai 40 cm; è legnosa alla base e ha un odore fortemente aromatico. Le sue radici sono dure e robuste, mentre le foglie hanno una lamina picciolata con forme lanceolate (si assottigliano verso l’estremità ricordando la forma di una lancia). Il verde di questa pianta dà il nome all’omonimo colore, che è dunque una tonalità di verde.
La salvia e il relativo colore hanno avuto un ruolo importante nella cultura degli erboristi o, per così dire, dell’antica stregoneria. Ci sono diverse credenze collegate alla salvia, come ad esempio quella secondo cui la sorte del capofamiglia dipendesse dalla salvia. Vi è al riguardo un proverbio veneto che recita:

“Quando more a salvia che xe in orto, more el paron de casa o l’è za morto.”

La morte della pianta era pertanto collegata alla morte del padrone di casa, o capofamiglia. Il suo nome scientifico salvia officinalis ci parla delle sue proprietà medicinali: gli antichi erboristi ritenevano che la pianta potesse divenire protettrice della salute. È da sempre utilizzata per queste ragioni per la pulizia di ambienti e oggetti, persone comprese. Non si tratta però di una pulizia “igienica” ma più propriamente “spirituale”.

 

 

In altre parole, siamo nel meraviglioso mondo della magia, che ha affascinato i ricercatori di ogni epoca. I maghi-erboristi utilizzavano il decotto di salvia per purificare i soggetti da ansia e depressione, o semplicemente da una cattiva digestione. L’infuso era anche antisettico, quindi applicabile su piaghe, distorsioni e punture d’insetti. L’uso più “magico” registrato è quello relativo all’allontanamento degli incubi. Le esalazioni di fumo di salvia allontanerebbero spiriti maligni e pensieri negativi – quindi sarebbe utile per eventuali pratiche di esorcismo.

Sappiamo che nell’antico Egitto le donne bevevano tisane a base di salvia per favorire la fertilità. Gli egiziani conoscevano evidentemente molto bene le proprietà di questa pianta, infatti la scienza moderna ha confermato che l’infuso di salvia stimola la regolarità del ciclo femminile. Le foglie di salvia sarebbero anche ottimi farmaci naturali per combattere la depressione – proprio come dicevano i maghi-erboristi antichi.

La salvia ci parla pertanto di purificazione dello spirito e del corpo. Il grande Mahatma Ghandi diceva:

“Quanto più puro cerco di diventare, tanto più mi sento vicino a Dio.”

Questa frase ci invita a riflettere sulla possibilità che l’uomo ha di elevarsi verso la purezza conferita al Divino. La purezza è difatti considerata “qualità del Creatore”. L’uomo certo non potrebbe mai diventare puro esattamente come il suo Dio, ma può comunque camminare verso la purezza e la purificazione dell’anima. Anche l’apostolo Paolo si è espresso sulla purezza con la famosa
frase tutto è puro per i puri, che ci vuol comunicare un messaggio chiaro e preciso: quando il cuore di un uomo è puro, tutto quello che egli fa acquisisce la connotazione della purezza.
Una persona pura non potrà compiere un’azione impura. Dalle caratteristiche del frutto si comprende la tipologia di pianta. Un albero marcio non potrà dare frutti buoni e viceversa un albero
buono non darà frutti marci. Quando abbiamo qualche dubbio sulla persona che ci sta difronte, dobbiamo semplicemente osservare i suoi “frutti”, che sarebbero le sue parole e le sue azioni.

In conclusione, ricordiamo le parole del filosofo Talete: “Non è sufficiente avere le proprie mani pure, bisogna avere lo spirito puro.”

Il color salvia e l’omonima pianta sono dunque una via verso la purificazione spirituale, ossia verso la pulizia interiore. Il saggio è anche un uomo puro e la sua mente è piena di gioia. È per questo che un antico insegnamento buddhista recita:
“Quando la mente è pura la gioia arriva come un’ombra che non ci lascia più.”

 

Vuoi avere maggiori informazioni sui corsi del colore

 per fare una consulenza sui tuoi colori con Samya

per seguire un corso di formazione sui colori nella nostra Scuola del Colore 

Seguimi sulla pagina Facebook 

e sulla pagina instagram