Color Noce

Un colore per crescere: il color noce indica la capacità di
usare al meglio le facoltà cerebrali.

 – Luci – Ombre –
– Efficienza – Ristagno –

 

Il noce è il colore della pianta originaria dell’Asia centrale che fu introdotta in Europa per i suoi buoni frutti. Questo colore indica simbolicamente la capacità di far fruttare il piano mentale, ossia indica la capacità di usare al meglio le facoltà cerebrali. Il cervello è uno degli organi più importanti del corpo umano, senza il quale l’uomo non potrebbe vivere. Il suo peso medio è di 1,3 kg ma la sua componente attiva può variare a seconda dell’individuo.

 

Si pensa che l’essere umano medio utilizzi meno del 20 per cento del suo potenziale cerebrale. Al di là dei dati tecnici e scientifici, dal punto di vista psicologico e spirituale il cervello rappresenta da sempre il piano mentale, ossia la facoltà di partorire le idee, i frutti del cervello.

 

 

Secondo un antico insegnamento buddhista, tutto quello che noi pensiamo, diventiamo. Diceva il Buddha: “La mente è tutto. Ciò che tu pensi, tu diventi.” Di conseguenza, non è possibile vivere la vita con un atteggiamento positivo se siamo sempre inabissati di pensieri negativi. Certo non possiamo eliminare i pensieri negativi dalla nostra mente, ma possiamo decidere di far prevalere quelli positivi.

 

È altresì fondamentale ribellarsi a quello che possiamo definire “ristagno intellettuale”. Con questa espressione indichiamo quell’atteggiamento di stasi del soggetto che abbandona ogni sua facoltà analitica e non ha voglia di usare la sua intelligenza. In altre parole, ci sono persone che non vogliono usare il cervello, ma si crogiolano nell’ozio oppure si abbandonano a droghe e alcool per inibire le facoltà intellettuali, per non pensare (cosa che scientificamente è impossibile!).

 

Il mondo che viviamo non è altro che il mondo che ci rappresentiamo; questo significa che il mondo che esiste è il mondo che vive nella mente umana. In questo senso, la mente diventa l’elemento principale della creazione, perché il cervello può essere considerato come un lettore di ologrammi presenti nella nostra realtà virtuale. Ciò vuol dire che i nostri limiti sono quelli che ci rappresentiamo a livello mentale, vuoi perché siamo noi stessi a crearli, vuoi perché lasciamo che siano gli altri a fissarli. Permettiamo dunque al color noce di stimolarci ad utilizzare al massimo le nostre facoltà cerebrali.

 

Dobbiamo comprendere che il nostro cervello è troppo importante e non dobbiamo danneggiarlo con droghe o bevande alcoliche, ma al contrario dobbiamo prenderci cura di esso. È importante avere una mente equilibrata e riposata, non stressata dalle frenetiche attività quotidiane. Quando la mente è riposata, rende meglio. Una mente aperta ed efficiente può modificare la propria vita in meglio; basta modificare il proprio atteggiamento mentale.

 

L’individuo che usa al meglio il proprio cervello è sicuramente un libero pensatore, che non sottomette la propria intelligenza a dogmi o preconcetti. In conclusione, consideriamo le parole del
filosofo Plutarco: “La mente non è un vaso da riempire, ma un fuoco da accendere.”

 

Vuoi avere maggiori informazioni sui corsi del colore

 per fare una consulenza sui tuoi colori con Samya

per seguire un corso di formazione sui colori nella nostra Scuola del Colore 

Seguimi sulla pagina Facebook 

e sulla pagina instagram