Il colore Cioccolato simboleggia il calore di un abbraccio, la bellezza delle coccole e delle effusioni, l’innato bisogno di approvazione e di conforto.

A volte nella vita è meraviglioso sentirsi amati e un po’ coccolati. Questo non va in contrasto con quanto abbiamo detto fino ad ora nella trattazione dei colori precedenti, ovvero con l’importanza di essere centrati in se stessi ed indipendenti, ma è un momento di apertura verso l’altro e di accettazione dei doni che questi ha da farci. Lasciarsi abbracciare, in senso lato e quindi anche figurato, è bellissimo perché ci si spoglia e ci si apre dinanzi ad una o più persone che abbiamo ritenuto veramente “degne”. È un affidarsi colmo di amore e di rispetto, ma non di aspettative e di implorazione. È come se stessimo dicendo all’altro: “Tu ci sei, io ti vedo e ti chiedo di darmi la tua attenzione in questo momento, di essere prodigo/a di tenerezza nei miei confronti”. Così facendo accettiamo un dono che siamo e saremo in grado – quando occorrerà – di ricambiare. Siamo nel flusso dell’Esistenza e non chiudiamo le porte dinanzi a questa “sacra attenzione, cura e considerazione” che adesso ci arriva dall’esterno… o meglio apparentemente dall’esterno, in quanto noi abbiamo creato le condizioni idonee perché ciò accadesse grazie alla nostra “risonanza interiore”.

Sull’energia del chiedere col cuore e non con spirito elemosinante, molti maestri si sono espressi. Mahavatar Babaji diceva: “Ogni tua domanda fatta con il cuore avrà sicuramente una risposta”. Gesù diceva: “Ebbene io vi dico: Chiedete e vi sarà dato, cercate e troverete, bussate e vi sarà aperto. Perché chi chiede ottiene, chi cerca trova, e a chi bussa sarà aperto”. Ecco qual è lo spirito giusto con cui chiedere, ottenere ed accettare le altrui attenzioni. È un’attestazione di regalità anche questa, in quanto ci sentiamo degni di ricevere e in grado di apprezzare ciò che riceviamo.
In tale ottica possiamo sottolineare, allora, quanto sia bello ed importante, a volte, sentirsi apprezzati, sentirsi stimati, sentirsi confortati, sentirsi totalmente accettati. Le relazioni umane diventano meravigliose, colme d’affetto e d’amore. Ognuno si prenderà cura dell’altro quando ciò necessita. A nessuno è comandato di prendere eccessivi fardelli sulle spalle, ma a tutti è richiesto di essere d’aiuto e di supporto all’altro quando ciò necessita. E la cosa importante, in tale dinamica d’amore reciproco, è l’assoluta gratuità del dono e la totale reversibilità dello stesso. Adesso, fratello o sorella mia, ho bisogno di te, del tuo calore che mi scaldi il cuore e l’anima, ma sappi che io per te ci sono sempre.

Il vero dono ha tre caratteristiche importantissime:
1) Esso è totalmente gratuito e non conosce aspettative o tornaconti.
2) Esso è un flusso perenne d’amore che non dev’essere mai bloccato; e perciò non ha importanza da chi e da dove provenga, in quanto il donatore è solo uno strumento del divino che in quel momento sta facendo scorrere il flusso attraverso se stesso/a.
3) Il dono si può chiamare anche Presente, e questo termine ci dice chiaramente che dobbiamo restare nel qui ed ora per accettarlo e viverlo al meglio.

Se sin da bambini venissimo educati e cresciuti in questo clima di accettazione, di calore umano, di approvazione, di supporto e di dono reciproco, diverremmo degli adulti sani psicologicamente, emotivamente ed anche fisicamente. Per cambiare il mondo basta cambiare te stesso ed il tuo approccio alla realtà. Sentiti degno/a di ricevere ed in grado di dare.

Nell’energia del tuo colore Cioccolato interiore scegli bene le persone con cui ti relazioni, e poniti dinanzi ad esse senza difese, senza aggressività e senza chiusure. Scegli persone che mostrano di avere un animo profondo e un cuore aperto. A quel punto i loro doni saranno un balsamo per la tua anima, per la tua mente, per il tuo cuore e per il tuo corpo. E sarà meraviglioso provare in ogni cellula la sensazione benefica di sentirsi accettati, amati, coccolati, approvati, spronati, confortati.